Elephone P8000: tutto ciò che dovreste sapere per valutarne l’acquisto

Negli ultimi mesi del 2015 dal mercato della telefonia cinese è emersa una novità che ha stuzzicato moltissimo la curiosità degli appassionati e degli addetti ai lavori: l’Elephone P8000.

Inutile dirlo, fattore di maggior interesse è stato il prezzo, che ammonta a circa 200 Euro. Acquistarlo sarebbe un buon affare, oppure le specifiche del device non sono buone come si vorrebbe far credere? Vediamo assieme!

Elephone_P8000_8_

Uno sguardo generale

Le Elephone P8000 recensione si distingue immediatamente per le sue dimensioni generose e il suo stile minimale ed elegante. La scocca è in simil metallo, decorata sul retro.

Le due fotocamere, frontale e posteriore, sono da 5 Megapixel e 13 Megapixel rispettivamente, garantendo scatti ottimi e ad alta risoluzione. Il dispositivo se la cava bene anche per quanto riguarda la registrazione audio e video.

Il sistema operativo utilizzato è Android, piuttosto spartano e macchinoso per gli utenti alle prime armi, ma che fa il proprio dovere alla perfezione. La fluidità di utilizzo è molto buona, e i casi di anestetici “scatti” tra un’operazione e l’altra o rallentamenti consistenti sono piuttosto rari. Anche per quanto riguarda la connettività, attualmente non sono pervenuti problemi o difetti di sorta.
La RAM ammonta a 3 GB, e la memoria interna da 16 GB è espandibile tramite microSD. È inoltre possibile utilizzarvi due schede SIM contemporaneamente.

Una batteria eccezionale

Ma il vero punto di forza dell’Elephone P8000, in un mare di smartphone che faticano ad arrivare a fine giornata, è la batteria: con i suoi 4160mAh si guadagna il primato, al momento, della batteria più grande montata su un dispositivo Android; e di una delle più grandi in dotazione ad uno smartphone in assoluto. È virtualmente impossibile che restiate “a secco” nel corso di una giornata, e con un uso moderato potrete benissimo arrivare comodamente ad oltre 24 ore senza avere la necessità di ricaricarla. Veramente una manna per chiunque voglia ricavare il massimo dal proprio cellulare senza tuttavia avere timore di venir lasciato a piedi prima di tornare a casa.

Qualche piccolo difetto

Ovviamente, purtroppo, non è oro tutto ciò che luccica. Anzitutto, essendo la batteria di dimensioni importanti va ovviamente ad influire sul peso finale del device, che si aggira sui 200 grammi. Unitamente alle dimensioni “totali” del cellulare, ciò lo rende piuttosto difficoltoso da utilizzare e tenere con una sola mano o in tasca, soprattutto per utenti abituati a dispositivi più piccoli e portabili.
Secondariamente, viene fornito con Android 5.1 preinstallato: non una delle versioni di Android più complicate da utilizzare, ma certamente adatta agli utenti che abbiano almeno un poco di dimestichezza con il sistema operativo. Chi “proviene” da un sistema operativo come iOS avrà certamente delle difficoltà, che tuttavia possono essere superate con un poco di pazienza e di buona volontà.


In conclusione…

Insomma, nonostante tutto l’Elephone P8000 è e resta comunque un device molto buono, soprattutto tenendo conto della fascia di prezzo alla quale appartiene. Certamente una sorpresa gradita da parte del mercato cinese, in grado di soddisfare chiunque desideri uno smartphone dalle buone prestazioni pur avendo a disposizione un budget ridotto.